Premiazione Cerviaambiente 2018

Il Premio CerviaAmbiente 2018 è stato assegnato sabato  8 settembre, a Donatella Bianchi, giornalista Rai, conduttrice della trasmissione Linea Blu e, dal 2014, Presidente del WWF Italia. Da anni, Donatella Bianchi si occupa di tematiche legate alla cultura marinara dell’Italia, al mare stesso e agli aspetti correlati, dalla tutela dell’ambiente alla difesa delle risorse e del lavoro. Per il suo impegno profuso nella divulgazione dei problemi e della tutela dell’ambiente e della biodiversità, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare le conferì, nel 2010, il riconoscimento di “Ambasciatore della Biodiversità”.

Cordelia torna a casa!

Continuano i rilasci in mare di tartarughe marine ospedalizzate presso il centro di recupero della Fondazione Cetacea e di nuovo pronte per tornare a “casa” in Adriatico.
L’ultima è stata Cordelia, un esemplare di Caretta caretta che era arrivato al centro perché intrappolato nelle reti a strascico.
Dopo una degenza di qualche mese, è stata ricondotta in mare domenica 22 giugno a largo di Misano Adriatico.
E’ possibile assistere a questi eventi, imbarcandosi su di una motonave, Queen Elisabeth.
La prossima tartaruga a far ritorno in mare sarà Daniel.

Cosa c’è sotto la sabbia dell’Adriatico?

Cosa c’è sotto la sabbia dell’Adriatico? Tanta vita e anche sopra.
Scoprire le ricchezze del nostro mare a pochi metri dalla battigia è facile e divertente con le iniziative di divulgazione organizzate dall’associazione BLENNIUS che tramite uno dei suoi membri, la Fondazione Cetacea, collabora con il Polo Adriatico.
“Cacce al tesoro” in spiaggia per i bambini per approfondire la conoscenza dei piccoli animali marini che vivono sotto costa, esplorazione con lo snorkeling dell’oasi sommersa a 200 m dalla costa riccionese con l’accompagnamento di guide scientifiche e sub, passeggiate notturne sulla battigia alla ricerca della vita serale del mare e sereta di proiezioni di video sulla vita sommersa che abita le acque riccionesi.

Strategia per l’ambiente marino – Consultazione pubblica 2014

Si è tenuta Venerdì 20 giugno 2014, presso la Sala Conferenze della Fondazione Ricerche Marine a Cesentatico il “Secondo Evento Sottoregione Adriatica” facente parte dell’iniziativa “Consultazione pubblica 2014”

L’ambiente marino costituisce un patrimonio prezioso che deve essere protetto, salvaguardato e, ove possibile, ripristinato al fine ultimo di mantenere la biodiversità e di mari ed oceani puliti, sani e produttivi.

Nel corso di questi ultimi decenni è emersa la consapevolezza che “le pressioni sulle risorse marine naturali e la domanda di servizi ecosistemici marini sono spesso troppo elevate” e che quindi si manifesta “l’esigenza di ridurre il loro impatto sulle acque marine, indipendentemente da dove si manifestino i loro effetti”.

Per far fronte a tali esigenze il 17 giugno 2008 il Parlamento Europeo ed il Consiglio dell’Unione Europea hanno emanato la Direttiva quadro 2008/56/CE sulla strategia per l’ambiente marino, successivamente recepita in Italia con il d.lgs. n. 190 del 13 ottobre 2010.

Essa stabilisce che gli Stati membri elaborino una strategia marina per di raggiungere entro il 2020 il buono stato ambientale (GES, “Good Environmental Status”) per le proprie acque marine.

L’Art. 19 della Direttiva prevede inoltre che gli Stati membri coinvolgano il pubblico e tutti i portatori di interesse attraverso consultazioni pubbliche: un processo, sistematico e strutturato, che consente a cittadini, portatori di interesse e decisori di confrontarsi e condividere sia le problematiche del territorio sia le decisioni, con la possibilità di influenzare gli esiti di piani e procedure.

Dai il tuo contributo e compila il questionario che trovi sul sito (http://www.questionari.sinanet.isprambiente.it/index.php?sid=32121&lang=it)

Per approfondire l’argomento visita inoltre il sito (www.strategiamaria.isprambiente.it) dove troverai maggiori informazioni sulla Strategia Marina, le Consultazioni pubbliche e molto altro ancora riguardante il nostro Mare.

Percorso istituzionale di attuazione della SM

Quadro normativo esistente attinente la MSFD

Documento di sintesi sui PdM MSFD x consultazione