• TURSIOPE
    TURSIOPS TRUNCATUS

ITINERARI

Alla scoperta delle risorse del nostro mare e della nostra costa

Il Ceas Polo Adriatico propone un itinerario per approfondire e conoscere aspetti inediti e inaspettati del mare Adriatico con l’obiettivo di promuovere la tutela dell’ecosistema marino e di quello costiero della Regione Emilia-Romagna.
L’itinerario si snoda attraverso tre tappe e prevede attività di visita presso le sedi operative del Ceas: la Torre S.Michele a Cervia, la Fondazione Centro Ricerche Marine a Cesenatico e il Centro di recupero per tartarughe marine presso Fondazione Cetacea a Riccione.
Il percorso è rivolto ai cittadini, agli istituti scolastici e alle categorie economiche del territorio, come pescatori, bagnini e albergatori, affinché diffondano ognuno per il proprio ambito la conoscenza e il valore del nostro patrimonio.
L’itinerario potrà essere adattato a seconda dell’interesse specifico dei destinatari e prevedere anche solo una o due tappe.

Educazione e ambiente – Cervia

Presso la Torre San Michele si approfondiranno i principali i temi affrontati durante l’itinerario: la complessità e la fragilità del sistema costiero e marino dell’Alto Adriatico, con particolare riferimento alle peculiarità distintive del litorale regionale. In tal modo sarà possibile rafforzare e ampliare la diffusione di una responsabilità collettiva nella protezione del proprio territorio coinvolgendo non solo le nuove generazioni, ma anche i cittadini, i turisti e le categorie economiche del territorio.
Prima tappa ideale di partenza dell’itinerario.

Ricerca e controllo – Cesenatico

Durante la visita presso la Fondazione Centro Ricerche Marine i visitatori potranno partecipare a incontri di divulgazione delle conoscenze dell’ecosistema marino costiero dell’Alto Adriatico e delle problematiche correlate alla proliferazione di microalghe produttrici di biotossine marine e maree colorate. Verranno anche affrontati i temi riguardanti la salubrità dei prodotti della pesca, dell’igiene degli alimenti e delle acque, in particolare per gli aspetti microbiologici (tra cui rischio Anisakis da consumo di pesce crudo, legionellosi).
A piccoli gruppi sarà possibile visitare i laboratori.

Conservazione e salvaguardia – Riccione

Nel Centro di cura e riabilitazione per Tartarughe marine della Fondazione Cetacea si potranno osservare gli esemplari ospedalizzati di Caretta caretta (Tartaruga marina comune), capire le attività intraprese per il loro recupero e ritorno in mare, comprendere le cause che hanno portato questi animali al centro e, attraverso la visita di sale espositive, scoprire quali altri incredibili organismi abitano il mare Adriatico.

UN’ESPERIENZA SUL CAMPO

Peculiarità del percorso proposto dal Ceas è la possibilità di essere declinato rispetto alle esigenze specifiche dei destinatari, prevedendo approfondimenti diversi sull’ampia tematica della tutela degli ecosistemi marino e costiero della Regione Emilia-Romagna.

Ne è un esempio l’esperienza vissuta nell’a.s. 2013-14 da due classi seconde dell’Istituto Alberghiero di Cervia che, nel viaggio attraverso le tre tappe, hanno approfondito la conoscenza della fauna ittica del mare Adriatico con particolare riferimento alle specie di interesse commerciale e alle problematiche legate all’igiene degli alimenti.

Per informazioni sui progetti scrivi a
info@poloadriatico.it

© Copyright - Polo Adriatico | Fondazione Centro Ricerche Marine - Via Vespucci, 2 - 47042 Cesenatico (FC) | P.I. 00686160409 | info@poloadriatico.it